Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies sul tuo dispositivo come descritto nella nostra . Informativa sui cookie.

Ouro Preto

fotos_de_ouro_preto-1

Ouro Preto

ORIGINI

L'oro nero di origine è nel Padre Faria, fondata dal pioniere Antonio Dias de Oliveira, da Padre João de Faria Fialho e il colonnello Thomas Lopes de Camargo e suo fratello, intorno 1698.

La combinazione di questi vari campi, diventando sede di consiglio, è stato elevato in una città nel 1711 con il nome di Villa Rica. Nel 1720 fu scelto come capitale della nuova capitaneria di Minas Gerais. Nel 1823, dopo l'indipendenza del Brasile, Vila Rica ha ricevuto il titolo di Città Imperiale, concesso dal re Pedro I del Brasile, diventando ufficialmente la capitale dell'allora provincia di Minas Gerais e diventando nota come la città imperiale di Ouro Preto. Nel 1839 è creata la Scuola di Farmacia e nel 1876 la Scuola delle Miniere. Fu sede del movimento rivoluzionario noto come Inconfidência Mineira. E 'stato il capoluogo di provincia e in seguito lo Stato fino al 1897. L'ex capitale delle miniere ha conservato gran parte dei suoi monumenti coloniali e nel 1933 è stata elevata a patrimonio nazionale, e cinque anni dopo, caduti per l'istituzione che oggi è l'IPHAN. Il 5 settembre del 1980, in occasione della quarta sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO tenutasi a Parigi, Ouro Preto è stata dichiarata Patrimonio Culturale dell'Umanità.

Nessun altro comune brasiliano ha accumulato così tanti fatti storici rilevanti per la costruzione della memoria nazionale in quanto tale vasto comune. Esse si distinguono come pietre miliari importanti della storia brasiliana:

- Ultimo decennio del XVII e l'inizio del XVIII secolo - culmine delle aziende di San Paolo e ha scoperto il "oro nero";
- 1708 - Guerra degli Emboabas; l'attrito tra Paulistas e 'outsiders' raggiunge il punto più alto del distretto di Cachoeira do Campo;
- 1720 - Rivolta guidata da Filipe dos Santos; rivolte contro la quinta della corona portoghese;
- 1789 - Inconfidência Mineira; cospirazione tra alcuni segmenti della società mineraria di quel tempo per rendere Minas esenti dal giogo portoghese.

Nel 1897 Ouro Preto ha perso lo status di capitale dello stato, soprattutto per non presentare valide alternative allo sviluppo fisico urbano, e la sede si trasferisce al vecchio Del'Rey recinto (dove una nuova città, Belo Horizonte, pianificato e spaziosa, è stata in fase di preparazione) . La vecchia città continuava a polarizzare i suoi distretti, ma il comune era solo l'ombra di quella che era una volta il periodo di Vila Rica. Nel 1923, con la legge n ° 843 del 7 settembre, emancipa al vecchio Itabira do Campo, corrente Itabirito e nel 1953 è stato creato il comune Ouro Branco, smembrato l'Ouro Preto dalla legge n 1039 del 12 dicembre.

Attualmente i seguenti distretti di Ouro Preto:

Cachoeira do Campo, Amarantina, Glaura (Casa Bianca), S. Bartolomeo, S. Antônio do Leite, Rodrigo Silva, Miguel Burnier, Ingegnere Correia, Santa Rita, Santo Antônio do Salto, Antônio Pereira e Lavras Novas.

Di questi, quelli origine coloniale sono: Cachoeira do Campo, São Bartolomeu, Glaura (Casa Bianca), Amarantina, Antônio Pereira, Lavras Novas. Ha preso forma nel XIX secolo con l'attività commerciale: Santa Rita de Ouro Preto, Santo Antônio do Salto, San Antonio de Leite (nonostante i tre hanno anche nucleo nel XVIII secolo, solo hanno preso slancio nel XIX). Hanno sviluppato nel XIX secolo come risultato della presenza della ferrovia (con marcata presenza di architettura ferroviaria): Rodrigo Silva, Miguel Burnier, Correa Ingegnere.

URBANO E EVOLUZIONE STORICA DEI SEDI
Situata in terreni estremamente collinari e robusti, solo la febbre d'oro sceglierà questo angolo come stadio di una città. La relazione umana dell'occupazione X e della geografia forniva Ouro Preto con alcune curiose specificità storiche. L'evoluzione storica dei centri abitati urbani può, quindi, essere studiata da due pregiudizi: la progressiva occupazione di alcune aree, in base al rilievo, e percorsi di formazione assi che limitano la funzione attuale della città.

Il primo centro di interesse - e ciò che sembra più evidente - si riferisce appunto alla professione di colline e pendii. Investito qui primi esploratori - di cui Antônio Dias e Padre João de Faria Fialho sembrano essere la più importante, prestando i loro nomi anche ai toponimi locali - l'occupazione ha avuto luogo in due modi: sulle rive di corsi d'acqua, dove abbondavano oro, e sulle colline che circondano la città, piene di mine e guai. Nei primi giorni si formarono gli insediamenti che occupavano i pendii ripidi. Dominato da piccole e pittoresche cappelle e ampie aree minerarie, questi campi hanno fatto il lusso di diversi avventurieri, alcuni eretto in veri potentati locali (questo dettaglio si distingue Pascoal da Silva Guimaraes, proprietario di miniere di Rotten oro, bruciato per volere del conte di Assumar nel 1720). Questi multi-core, molto vecchia occupazione, avrebbe presto il suo splendore messo in ombra da altri, nata sulle rive dei corsi d'acqua, il fondo delle valli che attraversano la città.

Due campus furono distinti al di fuori delle montagne: l'Arraial de Nossa Senhora e Pilar Arraial di Nostra Signora della Concezione di Antônio Dias. Sue due cappelle, situati in prossimità di flussi aurifere, avevano ruolo predominante nell'evoluzione urbana del nucleo più grande che poi richiamato. Così è veritiero che nel 1711, con la creazione di Villa Rica, i due nuclei sono stati assi di discussione, e nel 1724, con l'istituzione delle prime parrocchie collettive di Minas Gerais, Pilar e Antônio Dias avevano i loro alti templi alla categoria delle chiese parrocchia. Non molto tempo dopo, e le vecchie matrici vennero messe in una massiccia ricostruzione. Le varie confraternite in grado di competere in tutte le opere sono di fondamentale importanza per la comprensione della società oro-pretana del XVIII secolo, che è la sintesi di tutta la società coloniale mineraria. Molte di queste confraternite si occupò in seguito alla costruzione di nuovi templi, più coerenti con la realtà dei confratelli. Insieme con architettura civile, questo carattere religioso di architettura, segno indelebile di paisagem.O Pilar ha la sua misericordia, Rosario e la sua Chiesa dell'Ordine Terzo, Carmo. Antônio Dias ha anche la sua misericordia e Rosario (Santa Efigenia) e anche il suo rappresentante Terzo Ordine, San Francisco de Assis. Non è un caso che i due Terzi Ordini, i rivali sono già sul bordo della parte superiore della collina di Santa Quiteria. In quel momento si profilava conformazione volta urbano della vecchia capitale: la casa e la prigione era in costruzione e Governatori del palazzo era già in uso. La collina di Santa Quitéria aveva il suo terrazzo superiore. Piazza, ora chiamato Tiradentes, è diventato il punto focale e l'evoluzione culmine fisica del periodo aurífero.Assim percepiscono l'evoluzione di questa città, curioso e inquieto: le cappelle delle montagne circostanti ai fondi valli, i fondi delle valli torna all'inizio della montagne. Questo su / giù dalle colline, oltre al trasporto e personale tecnico, si è reinventata negli stili: i semplici delle vecchie cappelle barocche, lo splendore barocco delle matrici; la parrocchia, barocco orgoglioso e taciturno, per l'eleganza delle curve rococò San Francisco e Carmelo. E nella piazza, punto convergente? La facciata della Camera e Carcere aspira l'aria neoclassica, mentre il Palazzo, il più antico, eredita il suo piano di antiche fortezze Lusas. Per non parlare dei eclettismi che negli ultimi tempi pontuariam le strade ei vicoli di altre influenze. Quanto patrimonio storico e architettonico in una città che, lungi dall'essere uno e omogenea, di nuovo nel proprio core brand dell'eterodossia e mescolare testo e di ricerca: Alex BohrerFonte: Sito del Comune di Black Gold

Close